Presentazione

la vera storia bibbia azione gay e lesbica

Comincia oggi una rubrica che ho deciso di intitolare appunto “LA VERA STORIA DELLA BIBBIA”, il cui scopo sarà guardare con un occhio un po’ più critico al testo che da millenni riveste un ruolo centrale nella nostra cultura e in quella di tutto il mondo.

Per fare uno studio più approfondito ma diverso dal solito mi sono servito, oltre che del testo biblico, del supporto di testi diversi da quelli “canonici”, che fortunatamente ho avuto la fortuna di consultare durante gli anni.

Molto interessanti (ma non gli unici) sono stati senz’altro alcuni apocrifi come Il libro di Enoch, I libri segreti di Enoch, i Libri sibillini, La vita di Adamo ed Eva, l’Ascensione di Isaia e le Preghiere di Azazia.

Ho utilizzato poi altri testi che sembrano esulare dal contesto biblico che ho intenzione di approfondire e che ci parlano di un concetto oscuro e misterioso del divino e delle divinità; proprio questi testi invece gettano nuova luce per la comprensione sulla redazione della Bibbia, dato che proprio da alcuni di questi gli autori sacri sembrano aver attinto a piene mani.

Sto parlando delle tavole di Kutu, dei Manoscritti Pnakotici, l’Enuma Elish babilonese ed altri ancora.

Avremo modo di conoscerli meglio in seguito ma quello che è importante adesso è capire se siamo veramente interessati/e ad intraprendere un viaggio che potrebbe portarci in luoghi sconosciuti, misteriosi e, a volte, spaventosi, dove le risposte che ci aspettano non sempre saranno quelle che ci saremmo aspettati/e.

Credo che questo sia sufficiente per un primo “incontro” e vorrei lasciare voi tutte e tutti con alcuni quesiti che potrebbero apparire banali ma che invece ci possono servire di introduzione ai prossimi argomenti:

1) Il dio della Bibbia aveva una dea come compagna?

2) Il popolo ebraico che vediamo nella Bibbia aveva sempre adorato un unico Dio?

3) Un mutuo, in questo periodo di tassi bassi, è più conveniente contrattarlo ad un tasso fisso o ad uno variabile?

Credo che la terza sia la più controversa è importante per tutti noi e proprio su questa (ma anche sulle altre due) aspetto commenti, riflessioni e, perché no, risposte.

massimo ridolfi

MASSIMO RIDOLFI
Nasce a Firenze nel 1967. Da sempre interessato al fenomeno religioso come una delle espressioni fondamentali della vita sociale dell’umanità (come bere, mangiare e commettere atti impuri) intraprende, come autodidatta, numerosi studi di teologia, esegesi biblica e analisi comparata dei miti. Da segnalare una laurea in “ Storia delle religioni e dei culti oscuri” conseguita per corrispondenza presso la Miskatonic University di Arkham (USA) nel 2004.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
YouTube